Ridurre la circolazione delle auto in città è necessario. È questa l’opinione di gran parte delle persone con le quali abbiamo dialogato in strada. “È prima di tutto un problema di mentalità: molti potrebbero fare a meno dell’automobile e usare i mezzi pubblici“, spiegano alcuni. “Tanto più – aggiungono altri – che ora è disponibile, oltre ai mezzi pubblici, un ventaglio di mezzi alternativi in sharing: auto, bici, scooter, monopattini elettrici”. Altri ancora vedono l’unica possibilità di cambiamento nel rinnovamento tecnologico: “Il governo centrale deve incentivare in maniera decisa il passaggio all’auto elettrica”. Ma c’è chi ritiene indispensabili drastici provvedimenti delle autorità pubbliche: “Di fronte all’inquinamento che si registra a Milano, una vera e propria emergenza di salute pubblica, le istituzioni dovrebbero vietare l’uso dell’auto in città, non c’è più tempo da perdere”. E voi che ne dite?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Foggia, il Tar respinge il ricorso degli ambientalisti e dà l’ok alla costruzione del deposito di Gpl più grande d’Europa

next
Articolo Successivo

Clima, nel 2020 vogliamo un miliardo di persone in piazza. Davanti a noi c’è un’occasione unica

next