“Fabiano mi avrebbe chiesto di festeggiare perché era una battaglia in cui credeva fin dall’inizio. Adesso spero che avvenga qualcosa anche a livello politico e legislativo, perché è il passo che ancora manca”. Con queste parole l’ex compagna di Dj Fabo, Valeria Imbrogino, commenta la sentenza di assoluzione pronunciata oggi dalla prima sezione della Corte d’Assise di Milano nei confronti di Marco Cappato. La lettura del dispositivo è stata accolta da un applauso dei tanti cittadini che hanno partecipato all’udienza. “La politica sta dimostrando di essere completamente ferma su questi temi. Adesso ci aspettiamo dal Parlamento una legge che legalizzi tutte le scelte di fine vita compresa l’eutanasia – racconta Filomena Gallo, avvocato e segretario dell’Ass. Luca Coscioni – il nostro lavoro continuerà fino a quando anche in Italia potremmo essere liberi fino alla fine”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

France Telecom, quando sul lavoro demansionare diventa sinonimo di degradare

next
Articolo Successivo

The Good Lobby Awards, tra i finalisti la Onlus che si occupa di disturbi alimentari: “La nostra sfida? Non far sentire giudicato chi chiede aiuto”

next