Si è fermato per prestare soccorso a un automobilista, ma quando è ripartito l’autista di un mezzo per la raccolta dei rifiuti ha investito l’uomo uccidendolo. È successo a Eraclea (Venezia). L’automobilista era uscito di strada andando contro un albero con la propria Punto. È stato aiutato dall’autista di un mezzo pesante che ha assistito alla scena. Una volta appurato che tutto andava bene è ripartito non accorgendosi che la vittima dell’incidente era vicina al camion, investendolo in modo mortale.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco i sanitari del Suem 118 che non hanno potuto che constatare la morte dell’uomo e i carabinieri. La vittima dopo l’incidente era riuscita ad uscire da solo dall’auto incidentata ma il guidatore del camion, un mezzo per la raccolta dei rifiuti, era andato a sincerarsi del suo stato di salute. Poi all’atto di ripartire non si è accorto che l’uomo era ancora vicino al camion e l’ha investito. La vittima è un 35enne del luogo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ravenna, strangola la moglie di 31 anni durante una lite: confessa il marito 39enne

next
Articolo Successivo

Roma, due sedicenni travolte a Ponte Milvio: sull’auto il figlio del regista Paolo Genovese. “È risultato positivo al test per alcol e droga”

next