“I pendolari… lo so e allora? Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo senza rilanciare cose demagogiche. Bisogna spiegare perché siamo in queste condizioni, perché per 35 anni non si è fatto una mazza. È chiaro?”. Replica adirato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a una giornalista che gli chiede un commento sull’indagine Pendolaria 2019 redatta da Legambiente che indica anche per quest’anno nella Circumvesuviana la maglia nera delle ferrovie italiane. De Luca ne ha parlato con i giornalisti a margine della presentazione degli interventi di abbellimento della stazione Eav di Scampia. Il governatore ne aveva fatto cenno anche nel corso del suo intervento all’interno della stazione: “Siamo al corrente dei problemi dei pendolari, ma ci vogliono i tempi che ci vogliono. Abbiamo risanato l’Eav che aveva debiti per 600 milioni e tra un anno un anno e mezzo avremo rinnovato tutto il parco macchine, bus e treni, del trasporto pubblico della Regione. Stiamo buttando il sangue, di più non so cosa dobbiamo fare”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lega, quando Salvini diceva: “Fuori dalle palle chi cambia partito. Basta con gli Scilipoti e i Verdini”

next
Articolo Successivo

Manovra, la fiducia in Senato: le dichiarazioni di voto. La diretta

next