Greta Thunberg è la persona dell’anno scelta dal Time. La giovane attivista svedese ha conquistato l’ambita copertina del magazine americano che come ogni dicembre dal 1927 attribuisce alla persona che, nel bene o nel male, ha segnato l’anno che sta per concludersi.

Greta è stata preferita a Donald Trump, alla speaker della Camera Nancy Pelosi, alla ‘talpa’ che ha messo in moto la procedura per l’impeachment contro il presidente e ai manifestanti di Hong Kong. Greta diventa così la più giovane Persona dell’Anno del Time. Proprio oggi l’attivista ha tenuto il suo discorso alla Conferenze dell’Onu sul Clima a Madrid richiamando i politici dei Paesi ricchi a prendere decisioni per frenare i cambiamenti climatici.

Time l’ha scelta perché ha “suonato l’allarme sulla relazione predatrice dell’umanità con l’unica casa che abbiamo e per aver mostrato cosa succede quando una nuova generazione prende la guida”. E ancora: “Perché è riuscita a trasformare vaghe ansie sul futuro del pianeta in un movimento mondiale che chiede un cambiamento globale”. Nella categoria “Guardiani dell’anno” il Time ha scelto i funzionari dello Stato che hanno testimoniato a Capitol Hill nelle audizioni per impeachment di Trump. Bog Iger di Disney è “l’uomo d’affari dell’anno“, mentre la squadra di calcio femminile a stelle e strisce è stata scelta come “atleta dell’anno” e la 31enne cantante e attrice Lizzo è la “entertainer dell’anno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brexit, Johnson va a caccia di voti con la parodia di Love Actually. E Hugh Grant gli risponde

next
Articolo Successivo

Francia, Philippe presenta riforma pensioni: “Non riguarderà i nati prima del 1975”. I sindacati: “Sciopero ancora più duro”

next