Un convoglio della linea 1 della metropolitana ha fatto una brusca frenata alla fermata San Babila della M1, in pieno centro a Milano. Sul posto sono intervenute 4 ambulanze e 2 automediche per valutare le condizioni di salute di una ventina di passeggeri coinvolti.

Il treno viaggiava in direzione nord verso Sesto San Giovanni e al momento la circolazione dei treni è bloccata fra le fermate di Cairoli e Palestro, dove sono attivi bus sostitutivi, e rallentata sul resto della linea.

Le ragioni della frenata sono ancora da accertare. Di certo, si tratta dell’ennesimo caso a Milano. L’ultimo era avvenuto il 27 novembre, sempre sulla linea rossa, e aveva provocato 11 feriti lievi.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Concorsi truccati in cambio di mazzette: quattro arresti tra cui il sindaco di Sant’Anastasia (Napoli)

next
Articolo Successivo

Savona, il collasso delle infrastrutture investe l’entroterra. E la ‘Montagna degli Amaretti’ rimane isolata

next