“Se non ci fossero di mezzo i soldi degli italiani, questa mattina mi sarei quasi divertita ad ascoltare la sua iniziativa. Mi sarei divertita ad ascoltarla mentre ci legge 40 minuti di resoconti parlamentari sostanzialmente smentendo il suo governo”. Così leader di Fratelli d’Italia, in aula a Montecitorio, ha attaccato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al termine dell’informativa sulle modifiche del trattato sul meccanismo europeo di stabilità.

“Non mi stupisce neanche la disonestà intellettuale di non rivolgersi alla persona seduta alla sua sinistra, Luigi Di Maio, che su questo tema ha detto più o meno le cose che stiamo dicendo noi”, ha continuato Giorgia Meloni, riferendosi alle posizioni del leader del Movimento 5 stelle che prima del vertice di domenica notte aveva chiesto “profonde modifiche” alla riforma del Mes.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Intitolare una via di Milano a Craxi manderebbe in tilt la credibilità della Repubblica

next
Articolo Successivo

Fondo salva-Stati, il discorso integrale di Conte alle Camere: “La posizione dell’Italia coerente con il mandato del Parlamento”

next