Quando facevo Mary Poppins mi cantavano ‘basta un poco di zucchero…’ offrendomi cocaina”. A rivelarlo è Julie Andrews, l’attrice ora 84enne che nel 1964 interpretò la stravagante tata dalla borsa senza fondo nata dalla penna di Pamela Lyndon Travers, che nella sua biografia Home Work: A Memoir of My Hollywood Years rivela questo episodio che risale al 1971, quando assieme al marito – il regista Blake Edwards – fu invitata a un party hollywoodiano in cui provarono a drogarla.

“Io e mio marito eravamo stati invitati da un agente di Hollywood molto importante. Appena entrati nella villa, ci siamo trovati di fronte a una classica scena di quei tempi: ovunque c’erano vassoi d’argento pieni di ‘roba’ – racconta Julie Andrews -. Durante la cena, la coca veniva fatta girare quasi fosse un dessert. I padroni di casa volevano vedere come sarebbe stata Mary Poppins da fatta”.

“Quando la cocaina è stata offerta a me e Blake, entrambi abbiamo rifiutato, ma i padroni di casa erano su di giri e hanno iniziato ad insistere affinché accettassi. Erano curiosi di vedere come avrebbe reagito Mary Poppins a una sniffata. Mi cantavano: ‘Basta un poco di zucchero…’, come nella canzone del mio film”, spiega l’attrice premio Oscar rivelando anche che i presenti la attorniavano, pronti “a ficcarle la testa nel vassoio”. Alla fine, Julie Andrews e il marito furono costretti ad andarsene, “passando letteralmente sopra corpi di star dello spettacolo svenute, rantolanti. Altri, totalmente distrutti, si appoggiavano con fatica al muro per rimanere in piedi. Tornata a casa quella sera, sono rimasta alla finestra della cucina e ho guardato fuori, cercando di dare un senso a quella esperienza surreale. Un senso che ancora non ho trovato”, conclude l’attrice.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monete da 50 centesimi, attenzione alle edizioni limitate: alcuni di questi esemplari rari possono valere molto

next
Articolo Successivo

Asia Argento querela Carlo Mondonico di “Novella 2000” e chiede condanna al carcere per un articolo su di lei “ubriaca di Max Gazzè”

next