Hanno assaltato la nave di notte a bordo di due barchini veloci e, dopo essere saliti sull’imbarcazione, hanno aperto il fuoco contro l’equipaggio, derubandolo di quanto possibile e ferendo due uomini. Un commando di 7/8 pirati ha assaltato la motonave italiana “Remas” nel Golfo del Messico, sulla quale si trovavano 35 persone. Tra loro anche un ufficiale della Marina mercantile messicana, che ha poi coordinato i contatti con le autorità locali. Due marittimi italiani sono rimasti feriti nell’assalto, uno colpito da un oggetto contundente alla testa ed uno ferito da un colpo d’arma da fuoco al ginocchio: nessuno dei due è in pericolo di vita. I due feriti sono stati sbarcati nel porto di Ciudad del Carmen, dove la Remas è arrivata scortata da una unità militare messicana e dove si trovava il personale medico allertato per soccorrere i due marittimi. La Remas è una nave di rifornimento per le piattaforme petrolifere offshore, è lunga 75 metri e con un tonnellaggio di 2.600 tonnellate. E’ stata costruita nel 2011 in Turchia e al momento naviga con bandiera italiana. È di proprietà della Micoperi, azienda con base a Ravenna che rappresenta uno dei maggiori contractor dell’industria offshore.

(immagine tratta da Vesselfinder)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bolivia, Morales scappa in Messico: scontri e atti di vandalismo, esercito nelle strade. L’ex presidente: “È colpo di Stato”

prev
Articolo Successivo

Jimmy Carter ricoverato in ospedale. A 95 anni dovrà operarsi per ridurre un’emorragia alla testa provocata da una caduta

next