“Glielo devo dire, sullo spread: siete entrati in carica il 5 settembre, e da allora i tassi di interesse sui Btp sono aumentati del 50%. Forse tanto fenomeni non siete“. A dirlo, con tono polemico, il presidente della commissione Bilancio, Claudio Borghi (Lega), rivolto al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell’audizione davanti a senatori e deputati sulla prossima legge di Bilancio. Gualtieri ha risposto all’esponente del Carroccio mostrando un grafico sull’andamento dello spread, dal governo guidato da Enrico Letta fino all’inizio del Conte 2. “Con l’esecutivo di centrosinistra il differenziale era attorno ai 150 punti base. Come vedete, durante il governo precedente al nostro lo spread cresce sensibilmente. Qui, invece, torna a scendere” ha spiegato Gualtieri, indicando gli ultimi tre mesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ex Ilva, faccia a faccia tra Conte e parlamentari M5s di Taranto sullo scudo penale. Di Maio: “Se provochi disastro ambientale, devi pagare”

next
Articolo Successivo

Ex Ilva, Lezzi: “Alleati di governo vogliono scudo penale per Mittal? No, legge è uguale per tutti”

next