“Glielo devo dire, sullo spread: siete entrati in carica il 5 settembre, e da allora i tassi di interesse sui Btp sono aumentati del 50%. Forse tanto fenomeni non siete“. A dirlo, con tono polemico, il presidente della commissione Bilancio, Claudio Borghi (Lega), rivolto al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell’audizione davanti a senatori e deputati sulla prossima legge di Bilancio. Gualtieri ha risposto all’esponente del Carroccio mostrando un grafico sull’andamento dello spread, dal governo guidato da Enrico Letta fino all’inizio del Conte 2. “Con l’esecutivo di centrosinistra il differenziale era attorno ai 150 punti base. Come vedete, durante il governo precedente al nostro lo spread cresce sensibilmente. Qui, invece, torna a scendere” ha spiegato Gualtieri, indicando gli ultimi tre mesi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ex Ilva, faccia a faccia tra Conte e parlamentari M5s di Taranto sullo scudo penale. Di Maio: “Se provochi disastro ambientale, devi pagare”

prev
Articolo Successivo

Ex Ilva, Lezzi: “Alleati di governo vogliono scudo penale per Mittal? No, legge è uguale per tutti”

next