Una donna di 41 anni è stata aggredita sul treno Frecciarossa Torino-Roma dal suo ex fidanzato, prima con alcuni pugni e poi con varie coltellate: è stata portata via intubata e secondo le prime testimonianze è in gravi condizioni. Ferito lievemente anche un passeggero che ha cercato di dividere la coppia e proteggere la vittima. L’aggressore è stato fermato nella stazione sotterranea di Bologna dalla Polizia Ferroviaria, grazie anche alla collaborazione di alcuni viaggiatori: si tratta di un operatore della ditta esterna che fa i servizi a bordo. Mentre la donna colpita lavorava per la ristorazione.

L’aggressione è avvenuta tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna. Il treno 9309 (Torino-Roma) è rimasto fermo dalle 10.50 alle 11.50 circa nella stazione Bologna Centrale per accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria. I passeggeri hanno proseguito il viaggio con i treni successivi perché il treno 9309 è a disposizione dell’autorità giudiziaria per le verifiche della Polizia scientifica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessandria, il carabiniere e i vigili del fuoco sopravvissuti all’esplosione della cascina migliorano

next
Articolo Successivo

Si fingeva donna e adescava ragazzini su Facebook, arrestato per violenza sessuale aggravata

next