Un messaggio postato sulla chat aziendale e ora estratto dalla Polizia ferroviaria dai cellulari degli indagati. Secondo gli inquirenti che cercano di far luce sull’incidente di Pioltello del 25 gennaio 2018, proverebbe la consapevolezza che i vertici di Rete Ferroviaria Italiana avevano dei rischi che correva la circolazione ferroviaria.

E’ un messaggio spedito su Whatsapp. Porta la data del 26 novembre 2017. Quel giorno, scrive il Corriere della Sera, “sulla linea Torino-Alessandria un treno deraglia per la rottura di un giunto su una rotaia”. Alle 14.40 Umberto Lebruto, direttore di produzione di Rfi, scrive nella chat aziendale ai suoi tecnici per chiedere loro di “accelerare l’installazione” di un sensore che rileva eventuali gusti a giunti perché “nel frattempo se dovesse accadere qualcosa di brutto non ce la caveremo facilmente”.

Due mesi dopo la profezia si avvera. La mattina del 25 gennaio 2018 il convoglio Cremona-Milano carico di pendolari esce dai binari a 130 km/h dopo la stazione di Pioltello: le vittime sono 3, i feriti 102. A provocare il deragliamento un giunto rotto. Per quell’incidente Lebruto e dieci tra manager e dirigenti della società che gestisce l’infrastruttura ferroviaria nazionale sono indagati per disastro colposo, omicidio plurimo e lesioni colpose.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Suicidi tra i militari, i numeri crescono ma nessuno si interroga sulle cause

prev
Articolo Successivo

Milano, picchiava la moglie e abusava della figlia di lei: arrestato un uomo di 44 anni con precedenti

next