Sei anni di botte, insulti e stupri. A spezzare questa catena di abusi su una donna di 35 anni è stato il figlio 12enne che lo scorso agosto nella Bassa Reggiana dopo l’ennesimo episodio ha chiamato i carabinieri. Così in manette è finito un 40enne che tra le altre cose colpiva la donna per impedirle di dormire.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale. Avviate le indagini i militari di Novellara hanno scoperto che la donna subiva violenze dal 2013 anche davanti al figlio che era anche lui sottoposto a violenze e in un’occasione anche minacciato con un’ascia. La procura ha chiesto e ottenuto l’arresto in carcere dal giudice per le indagini preliminari.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Torino, ha tentato il suicidio l’uomo che ha cercato di sgozzare la fidanzata

next
Articolo Successivo

Trapani, donna scomparsa da mesi: arrestato l’ex compagno con l’accusa di omicidio

next