Joe Biden “leccaculo di Barack Obama”. E’ un Donald Trump fuori controllo quello che dal palco del Target Center di Minneapolis attacca con toni mai visti il suo probabile avversario nelle elezioni presidenziali del 2020. Il suo è un comizio shock, durante il quale non risparmia insulti e volgarità ai suoi avversari politici, arrivando a definire “un’idiota” la speaker della Camera Nancy Pelosi, terza carica dello Stato. Ma prendendosela anche con Fbi, giornalisti, e chi più ne ha più ne metta. Mai nella storia – concordano i media – un presidente americano era ricorso a un linguaggio così crudo per esaltare i suoi sostenitori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni Polonia, i sovranisti di Kaczynski verso la vittoria ma senza maggioranza. Opposizione divisa

next
Articolo Successivo

Hevrin Khalaf, attivista per i diritti delle donne trucidata in Siria dai filo-turchi: per Isis era una miscredente

next