“Chiediamo che l’Italia interrompa ogni rapporto commerciale e politico con la Turchia di Erdogan”. È questo l’appello rivolto al governo dalle migliaia di persone che hanno manifestato ieri sera a Torino contro l’invasione turca del Rojava. “L’Unione Europea ha dato sei miliardi alla Turchia – racconta Maria Edgarda Marcucci, una delle ragazze italiane che ha combattuto al fianco del popolo curdo negli scorsi anni – io insieme ad altri tra cui il partigiano italiano Lorenzo Orsetti eravamo ad Afrin mentre la Turchia bombardava migliaia di civili con gli ordigni acquistati con quei sei miliardi”. Ma l’appello è anche all’Unione Europea: “È un’offensiva portata avanti con armi europee – racconta un altro ragazzo che ha combattuto con le Ypg, Davide Grasso – non ci basta la condanna a parole, ma servono i fatti”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Cagliari, scontri tra ultras polacchi e sardi: 6 arresti. Il video della guerriglia

prev
Articolo Successivo

Vaticano, fuga di notizie sui dirigenti sospesi: a rischio il comandante della Gendarmeria

next