Un ragazzo di 25 anni di origini cingalesi è morto nello scontro con una volante della polizia all’altezza di via Doufour a Genova. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, la vettura del 113 con a bordo due poliziotti, che si stavano recando per un intervento in un supermercato Basko, arrivata al semaforo rosso all’incrocio di via Minghetti ha rallentato e, accertandosi che non arrivasse nessun veicolo, ha passato l’incrocio. All’improvviso, però, all’altezza di via Doufour, si è schiantata con lo scooter del 25enne Sharmilan Bramanantha, passato con il semaforo verde a velocità sostenuta. Inutili i soccorsi del 118: il ragazzo è deceduto prima dell’arrivo in ospedale. Illesi invece i due poliziotti. L’agente alla guida è ora indagato per omicidio colposo.

È stato aperto un fascicolo. Il sostituto procuratore Gabriella Marino, insieme all’antinfortunistica della polizia locale di Genova, indaga sull’accaduto: gli agenti, secondo quanto appreso, avevano i lampeggianti accesi, mentre invece resta da accertare se sia stata attivata la sirena. Per fare chiarezza sono state sequestrate le registrazioni delle videocamere di sicurezza della zona e i due mezzi. Si attendono anche i risultati dell’autopsia sul corpo del 25enne.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Agenti uccisi a Trieste, che problema c’è a chiedere risposte certe alle autorità?

prev
Articolo Successivo

Cuneo, resta schiacciato da un macchinario per la raccolta dei fagioli: muore 32enne

next