“I momenti più difficili non sono mai venuti da altri partiti o da una legge che non si riusciva a realizzare, ma dall’interno, da noi stessi, dalle difficoltà di gestire una cosa che è diventata qualcosa di più complesso”. Lo ha detto il presidente della Camera (e storico esponente del Movimento) Roberto Fico, nel corso della maratona su Facebook in cui si festeggiano i dieci anni del M5s.

“Per me siamo stati una grandissima avanguardia nei modi di costruire i percorsi e nei contenuti. Il Movimento è stato il primo che senza partiti e sindacati, usando la piazza e le nuove tecnologie, è riuscito a creare una rivoluzione e ad arrivare in Parlamento – ha proseguito Fico – Come me lo immagino tra dieci anni? Mi aspetto che sia apripista di nuove avanguardie che contribuiscano ancora di più a far evolvere la società, e che non diventi mai un blocco a queste avanguardie“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Calenda fa mea culpa: “Per 30 anni ho sostenuto le cazzate del liberismo, ho sbagliato”

prev
Articolo Successivo

Manovra, De Luca: “Limite al contante? Non combatte evasione, i cittadini hanno diritto a spendere i soldi come diavolo vogliono”

next