“Sereno? Non lo sono mai, ho la responsabilità di 60 milioni di cittadini”. A dirlo, ad Assisi, dopo le parole di Enrico Letta che gli consigliava di stare attento per via delle mosse politiche di Matteo Renzi, è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Che sull’ex segretario del Partito democratico e ora fondatore di Italia viva, ha aggiunto: “Non abbiamo bisogno di fenomeni. Arrogarsi il merito di misure e primato è scorretto“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gentiloni, con il neocommissario l’Europa può finalmente cambiare

next
Articolo Successivo

Calenda fa mea culpa: “Per 30 anni ho sostenuto le cazzate del liberismo, ho sbagliato”

next