Gli F35 italiani hanno ottenuto dalla Nato la certificazione per poter svolgere compiti di difesa aerea per la Nato. “Con la certificazione della Full Operational Capability da parte di un team della #Nato, gli #F35 dell’@ItalianAirForce sono pronti a garantire la sicurezza dello spazio aereo dell’Alleanza Atlantica“, fa sapere in un tweet lo Stato Maggiore della Difesa. A quanto si apprende, l’Italia è il primo Paese a schierare un assetto di quinta generazione in Islanda per supportare la difesa aerea per la Nato. Sono sei gli F35 schierati in Islanda, paese Nato che non ha una propria difesa aerea e al quale, periodicamente, gli altri Paesi dell’alleanza danno il loro contributo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Parigi, funzionario di polizia entra in commissariato e accoltella i colleghi: morte 5 persone, compreso l’aggressore

next
Articolo Successivo

Dazi, la decisione del Wto rende felice solo Trump e il suo tornaconto personale

next