“Se riusciremo a creare questo patto civico, la nuova Giunta dell’Umbria non avrà gente dei partiti né del Movimento 5 stelle al suo interno. Ci sarà un candidato presidente, spero civico ed indipendente, che se ne creerà una sua in base alle proprie capacità e competenze”: lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ad Assisi a margine di un incontro del ‘Cortile di Francesco’. Quindi per il capo politico del Movimento 5 stelle “no ai partiti” nel nuovo esecutivo.

“Tutte le questioni relative a nomi e contronomi – ha sottolineato Di Maio – li lascio in questo momento a chi si sta confrontando. Per quanto mi riguarda questa esperienza in Umbria è innovativa perché come Movimento siamo riusciti a fare in modo che i partiti facessero un passo indietro e i cittadini umbri un passo avanti”.

Per Di Maio “purtroppo” quello umbro è un progetto innovativo in Italia. “Dove – ha sottolineato – abbiamo avuto per troppo tempo nelle regioni giunte ostaggio delle dinamiche partitiche e politiche. A me interessa che si riesca a dare un metodo ben chiaro che possa ‘departitizzare’ le giunte regionali a partire dall’Umbria perché adesso le regioni hanno bisogno di persone competenti e con entusiasmo. E di mettere un pò da parte – ha concluso Di Maio – la frammentazione politica dei partiti”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Umbria, oggi il voto Rousseau. Di Maio: “Tutti appoggino sindaca di Assisi”. Pd “stupito”: “Attendiamo ancora risposta su Fora”

prev
Articolo Successivo

Governo, Di Maio: “Esperienza nata per il taglio parlamentari. Non ci sono frizioni”. E su Di Battista: “Tutti liberi di parlare”

next