La piccola Hyundai i10 arriva alla sua terza generazione, pronta a sfilare sulla passerella dell’imminente Salone di Francoforte per poi arrivare nelle concessionarie a gennaio: la coreana è stata pensata per il mercato europeo e il suo look è opera del designer italiano Davide Varenna. Lunga 3,67 metri, conserva le dimensioni giuste per affrontare in scioltezza il traffico urbano.

Nel cambio generazionale, però, è cresciuto anche il passo, ora a quota 2,42 metri, a tutto vantaggio della spaziosità interna. Mentre il volume del vano di carico ammonta a 252 litri e presenta schienali reclinabili e doppio fondo. All’interno c’è un infotainment al passo coi tempi, con schermo grande fino a 8,8 pollici, pienamente compatibile con smartphone e connesso alla rete: tramite quest’ultima si può attingere a servizi su meteo, traffico e autovelox (offerti in abbonamento gratuito per cinque anni se si acquista il gps).

Due le motorizzazioni a benzina previste al lancio, cui seguirà una versione con alimentazione gpl: il tre cilindri da 1.000 cc, 67 Cv di potenza massima e 96 Nm di coppia motrice e il più prestante quattro cilindri 1.2 da 84 Cv e 118 Nm. Entrambe sono abbinate al cambio manuale a cinque marce o, in opzione, alla trasmissione automatizzata, sempre a cinque rapporti. Completo il corredo dedicato alla sicurezza di marcia, che annovera frenata automatica d’emergenza con rilevamento dei pedoni, mantenimento attivo della corsia, riconoscimento della segnaletica e rilevatore di stanchezza.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Nissan Juke, svelata la seconda generazione del suv compatto giapponese – FOTO

prev
Articolo Successivo

Ferrari F8 Spider, debutta l’erede delle V8 scoperte di Maranello – FOTO

next