“Quando ho detto a Conte di non aver gli strumenti legislativi per fare il mio lavoro da ministro, mi ha risposto: ‘Dai a me le deleghe se non sei capace‘”. A rivelarlo, in studio a Omnibus su La7, il ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio. Il ragionamento, secondo l’esponente leghista, è che nella compagine di governo a mettersi di traverso era il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, mentre Luigi Di Maio appariva maggiormente collaborativo.

Video La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo M5s-Pd, il totonomi di La7: “Orlando vicepremier”. E Di Maio resta fuori da esecutivo

next
Articolo Successivo

La7, Telese paragona Calenda a Meloni e Salvini. Lui si arrabbia: “Le sembra una cosa intelligente da dire?”

next