“Se proprio non si può andare ad elezioni, perché non tentare il dialogo con la Lega pur riconoscendo che ha messo in piedi un atto predatorio verso questo governo”. Mentre a Roma proseguono le trattative tra Pd e M5s, ad Alzano Lombardo, sede della storica festa leghista “Berghem Fest, si sono ritrovati sullo stesso palco il senatore pentastellato, Massimo Garavaglia (vice ministro all’Economia) e Riccardo Molinari (capogruppo Lega alla Camera). “Se ci sedessimo al tavolo con Di Maio, credo che la nostra base lo digerirebbe – spiega Molinari – i dieci punti del M5s sono ricompresi nel contratto di governo che abbiamo firmato un anno fa, anzi li esplica molto meglio entrando nel dettaglio”. In attesa dell’esito delle trattative, la base leghista applaude più volte il senatore grillino: “I contatti ci sono- si schernisce Paragone – ma sono ben diversi dai forni”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crisi, Paragone alla Berghem Fest della Lega: “Al M5s consiglio massima prudenza, perché nel Pd sono professionisti del potere”

prev
Articolo Successivo

Giorgetti: “Nei prossimi anni mancheranno 45mila medici di base, ma ormai quel mondo è finito”. E sui sacerdoti: “Sostituiti da psicologi”

next