“Vado all’opposizione con grande fierezza, coerente con le cose che penso”. Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio del governo uscente, Giancarlo Giorgetti (Lega), intervenendo al Meeting di Cl. “In Italia si pensa che se si fa una scelta per coerenza perdendo il potere uno sia un fesso: questa è una patologia. Non è possibile che chi ha votato fino a ieri una cosa possa votare domani l’esatto contrario”, aggiunge Giorgetti.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Beppe Grillo spinge per un Conte bis: “Ci ha restituito la dignità persa. Scambiarlo come una figurina sarebbe una disgrazia”

next
Articolo Successivo

Governo, faccia a faccia Di Maio-Zingaretti. Il leader M5s vuole la conferma di Conte. Il segretario Pd chiede “discontinuità” ma tratta ancora

next