Matteo Salvini ha rotto con il Movimento 5 stelle. Con una nota arrivata ieri sera qualche minuto dopo le 20, il leader leghista ha comunicato di voler porre fine all’esperienza dell’esecutivo gialloverde. È crisi, anche se ufficialmente non si può ancora definire tale. Per aprire a nuove consultazioni, infatti, deve venir meno il presidente del Consiglio. Solo allora Sergio Mattarella potrà procedere, iniziando un giro di consultazioni, affidando un mandato esplorativo oppure scegliendo un governo “tecnico”. Senza un risultato, poi, sarebbe possibile procedere con le elezioni, che comunque, visti i tempi, non arriverebbero prima della seconda metà di ottobre. Il “voto subito”, quindi, come lo chiede il ministro dell’Interno, non sarebbe in ogni caso possibile prima di due mesi. Certo è che tornando alle urne verrebbero meno una serie di leggi e impegni che il governo si era preso, dalla riforma della giustizia al taglio dei parlamentari, fino ai testi sulle Autonomie regionali. Ostacolata, in caso di voto, anche la Manovra, che ha delle scadenze precise a livello europeo. Ma vediamo nel dettaglio cosa succede nei prossimi mesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Crisi di governo, e ora da che parte state? Per fortuna la scelta è facile facile

next
Articolo Successivo

Crisi di governo, la linea di Zingaretti: “Voto subito e senza primarie. No a tecnici e Conte bis, anche se ce lo chiede Mattarella”

next