Tensione in Aula nel giorno del duello finale sulle mozioni Tav. Ad attaccare i 5 Stelle il renziano Mauro Laus, senatore del Partito democratico, da sempre pro-Alta velocità Torino-Lione: “Siete vergognosi. Oggi avete inaugurato l’alta velocità del pensiero perché siete riusciti a cambiare idea in un anno, complimenti”, ha spiegato sarcastico. E ancora, rivolto al pentastellato Alberto Airola, tra i parlamentari più esposti nel M5s sul no-Tav: “Sei rimasto in mutande”. Parole dopo le quali non sono mancate le proteste dai banchi del M5s, che hanno rumoreggiato contro gli attacchi del senatore dem, tra i richiami del vice presidente di turno dell’Aula, Anna Rossomando.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Salvini, un nome che vuol dire tutto fuorché sicurezza

prev
Articolo Successivo

Tav, dialogo immaginario. La mia verità su Salvini, Dem, e voto al Senato

next