Trionfo di Marc Marquez nel Gran Premio della Repubblica Ceca. Lo spagnolo ha condotto una gara senza troppi rischi, in testa dall’inizio alla fine, favorito anche dalla pole position ottenuta sabato con un netto distacco sugli inseguitori. Lo spagnolo della Honda ufficiale allunga così sui rivali e rimane in vetta alla classifica iridata della MotoGp, portandosi a 210 punti, 63 in più rispetto ad Andrea Dovizioso. Il 26enne di Cervera centra così la vittoria numero 50 nella classe regina del Motomondiale, la 76esima in carriera e la sesta su dieci gare fin qui disputate in stagione.

Dovizioso, partito dalla quarta posizione in griglia, con la Ducati ufficiale deve accontentarsi della seconda posizione su un podio completato dall’australiano Jack Miller con l’altra Ducati del team Pramac Racing. Quarto Alex Rins con la Suzuki davanti a Cal Crutchlow (Honda). Valentino Rossi, in sella alla Yamaha ufficiale, si è piazzato sesto.

Marquez scatta in prima posizione e mantiene da subito la testa del gruppo. Alle sue spalle si è portato subito Dovizioso. Nei primi giri si forma un quartetto che comprende anche Rins e Miller, mentre Rossi lotta per la quinta posizione prima con Espargaro e poi con Crutchlow, perdendo subito terreno dai migliori, e al settimo giro è costretto a lasciare strada libera all’inglese più veloce di lui. Va anche peggio a Mir e Morbidelli, subito fuori per una doppia caduta.

Le posizioni si cristallizzano e per Dovizioso diventa impossibile tenere il ritmo forsennato di Marquez. Lo spagnolo cambia passo a dieci giri dalla fine e va in fuga per la vittoria. In una gara piuttosto noiosa, con pochissimi testa a testa, le ultime emozioni le regala Miller, che soffia il podio a Rins operando il sorpasso decisivo all’ultimo giro. Alle spalle di Rossi, in settima posizione, c’è il francese Fabio Quartararo con la Yamaha del team satellite, seguito da Danilo Petrucci con l’altra Ducati ufficiale. La top ten è completata dal giapponese Takaaki Nakagami (Honda) e dallo spagnolo Maverick Vinales (Yamaha).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gp Repubblica Ceca. Marquez rischia con le slick in condizioni asciutto-bagnato, ma prende la pole. Dovizioso 4°, Rossi 7°

prev
Articolo Successivo

MotoGp Austria, le qualifiche: ennesima pole di Marquez. Quartararo e Dovizioso in prima fila, Rossi solo decimo

next