Il triangolo amoroso tra Dani Osvaldo, Veera Kinnunen e Stefano Oradei aggiunge un nuovo capitolo alla storia da settimane al centro del gossip. La coppia, entrambi ballerini professionisti di Ballando con le stelle, si è detta addio dopo undici anni e la bella finlandese ha iniziato una relazione proprio con l’ex calciatore argentino. Amore ufficializzato via social con un bacio pubblicato dai protagonisti su Instagram e a seguire una foto di gruppo con la famiglia della bionda ballerina.

Il feeling tra Dani e Veera non era passato inosservato, Oggi e Dagospia avevano riportato la notizia di un presunto flirt ma soprattutto la gelosia del compagno Oradei. Proprio il settimanale diretto da Umberto Brindani aggiunge un nuovo tassello: “Sta con insistenza circolando una nuova voce che racconta di un rapporto tra Veera e Stefano già in profonda crisi da lungo tempo. Si sussurra infatti che la frattura tra i due risalga allo scorso anno quando la Kinnunen, proprio durante la messa in onda delle puntate di Ballando con le stelle, maturò il sospetto che il suo compagno la stesse tradendo con Gessica Notaro, ai tempi concorrente dello show di Rai 1 e compagna di ballo di Oradei. Si mormora che la questione rimase privata e fu risolta nell’intimità delle pareti domestiche.”

Per Oggi tutti erano a conoscenza del flirt tra la Notaro e Oradei, compresa la Carlucci, ma la produzione scelse di evitare di rendere pubblica la notizia. Ricordiamo che il ballerino fu costretto alle scuse nei confronti della compagna per le scenate di gelosia: “Io chiedo scusa a te Veera, l’ho già fatto in privato ma spero che le accetterai anche pubblicamente. Lei è una meravigliosa professionista. Ho avuto una leggerezza”. Parole a cui la Kinnunen replicò così: “Accetto le scuse, ci vuole coraggio. Mi è dispiaciuto moltissimo perché la mia professionalità è stata messa in mezzo“. Anche Milly Carlucci usò un tono piuttosto duro: “E’ una cosa che non è accettabile, perché ci chiedevamo come potesse fare Veera a venire qua e fare la professionista come le chiedevamo noi. A 35 anni queste fragilità si gestiscono”.

Qualche giorno fa la conduttrice è tornata sull’argomento: “Io non mi occupo della vita privata dei nostri ballerini. Io mi occupo di stigmatizzare che un qualunque tipo di dissidio non si risolva mai venendo alle mani, soprattutto se queste cose riguardano una donna. Qualunque sia il comportamento di una donna in una coppia il modo per risolvere non è mai a ceffoni. E poi stigmatizzavo un comportamento che metteva in difficoltà la produzione. Non ero riuscita a portare la pace nella nostra famiglia di Ballando, allora ho dovuto ricorrere all’esternazione pubblica. Come con i figli, talvolta servono shock importanti. Al figlio si fa l’urlaccio, in questo caso l’ho detto in televisione. E questo è servito per resettare la situazione e per far capire che stavamo facendo un programma televisivo, non altro”, ha dichiarato la Carlucci a Tvblog. Il ballerino contattato dal FattoQuotidiano.it non ha fornito alcuna risposta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consegne a domicilio: “Un terzo dei rider assaggia il cibo prima di consegnarlo al cliente”

next
Articolo Successivo

Sesto Quatrini, il direttore d’orchestra perseguitato da una cantante lirica: “Vivo sotto scorta, ha tentato di aggredire anche due poliziotti”

next