“Il presidente della Regione Lombardia dice che il M5s è cialtrone e che Conte è stato coinvolto in una cialtronata? Queste parole, per me, Fontana se le può dire allo specchio. Ovviamente le rispediamo dritte dritte al mittente”. Così, a Omnibus (La7), l’europarlamentare del M5s, Ignazio Corrao, commenta le durissime dichiarazioni pronunciate dal governatore lombardo della Lega, Attilio Fontana, all’indomani del vertice sull’autonomia a Palazzo Chigi.

Corrao spiega: “Io credo che sia dovere del M5s, in quanto rappresentante dell’intero popolo italiano, fare in modo che non ci siano differenze tra cittadini di alcune regioni e cittadini di altre. Èchiaro che la Lega, essendo da sempre la Lega Nord, ha un interesse preciso di favorire le prerogative di alcune regioni del Nord Italia. A questo il M5s fa da contraltare, cercando di fare in modo che ci siano gli stessi diritti e le stesse prerogative per tutti i cittadini italiani, così come è stabilito dalla Costituzione. Non me ne voglia Fontana, ma questo è il dovere della politica italiana, altrimenti si prendono solo i voti in Lombardia e si fa la Lega Nord“.

E chiosa: “Non si può pensare di governare il Paese, favorendo solo alcune regioni. Ma ovviamente di questa posizione di Fontana non mi stupisco. Io sono siciliano, sappiamo tutti quale sia l’atteggiamento della Lega nei confronti del Sud. Il M5s è un movimento nazionale, la Lega no, perchè nasce come Lega Nord. Poi improvvisamente trova un vuoto nella destra in tutto il resto d’Italia, toglie la parola “Nord” dal suo nome e ci si tuffa. Ma la dirigenza leghista è tutta del Nord. Non esiste il leghista romano o il leghista siciliano o il leghista pugliese. Sono tutti riciclati che sono saliti su un carro“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, Monti incalza Senaldi e ironizza: “Direttore, il suo fascino mi porta a parlare troppo”. Feltri su Twitter: “Ha preso per il c…”

next
Articolo Successivo

Pd, Romano: ‘Franceschini apre a intesa con M5s? Parole sbagliatissime e piene di banalità’

next