Due adolescenti sono state arrestate con l’accusa di aver ucciso una loro amica e compagna di classe perché “troppo attraente”. Il fatto, riportato dal Daily Mail e da altri giornali britannici, è accaduto in Russia. Il corpo sfigurato di Viktoria Averina, 17 anni, è stato ritrovato dentro un edificio abbandonato, nella città russa di Arkhangelsk. La ragazza sarebbe stata torturata e sfregiata prima di essere strangolata. Quando la polizia ha interrogato le due compagne di classe di Viktoria, entrambe 16 anni, hanno confessato di averla uccisa perché lei si atteggiava, le bullizzava, e pensava di essere “più bella e attraente di loro”. Stando ai verbali, le due avrebbero spaccato una bottiglia in testa alla ragazza e poi le avrebbero tagliato la faccia con dei pezzi di vetro, prima di strangolarla. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, poco prima di morire Viktoria avrebbe mandato un messaggio a un amico per farsi ricaricare il cellulare: voleva chiamare la madre ma non aveva soldi. In quei minuti sarebbe stata già in compagnia delle sue assassine, che ora rischiano fino a 16 anni di carcere.

 

 

 

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Passeggera tenta di aprire i portelloni dell’aereo in volo e picchia le hostess: arrivano i caccia militari

prev
Articolo Successivo

Assilla i colleghi di email con le canzoni di Tupac Shakur: 66enne americano viene licenziato

next