La contrada della Giraffa ha vinto al fotofinish il Palio di Siena dedicato alla Madonna di Provenzano corso stasera in piazza del Campo, con il fantino Giovanni Atzeni e il cavallo Tale e Quale. Per Atzeni, detto Tittia, è la sesta vittoria al Palio di Siena. Alla Giraffa va quindi il drappellone dipinto dall’artista senese Massimo Stecchi, il suo 36esimo cencio: l’ultima volta aveva vinto nel luglio 2017. Tittia conquista invece il suo sesto trionfo sul tufo di piazza del Campo, mentre il cavallo Tale e Quale è alla prima vittoria alla seconda apparizione. Tutto davanti allo spettacolo nello spettacolo: i 35mila spettatori.

La mossa è stata lunga e difficile, con le contrade rivali Aquila e Pantera e Torre e Onda a darsi battaglia tra i canapi. Ci sono voluti circa 25 minuti, una mossa falsa e le contrade chiamate cinque volte dal mossiere fuori dai canapi, per la partenza buona data dall’ingresso della contrada della Civetta di rincorsa.
A prendere da subito la prima posizione è stata la contrada della Chiocciola poi rimasta in testa praticamente quasi fino alla fine, all’altezza del “bandierino”, quando la Giraffa, sempre seconda, è riuscita con uno sprint finale nel sorpasso al fotofinish. Nelle retrovie solo Drago e Bruco sono riuscite a mantenere l’intercedere delle due contrade di testa. Caduto prima della seconda curva di San Martino il fantino dell’Aquila, contrada nonna del Palio, ovvero quella che non vince da più tempo: l’ultima volta fu il 3 luglio 1992 col mitico Aceto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palio di Siena 2019, si corre oggi a Piazza del Campo. Regole, curiosità, contrade e diretta tv dell’evento storico

next
Articolo Successivo

Giuseppe Bellanca, morto in un incidente stradale il tenore del Teatro alla Scala

next