“Stiamo ancora vagando fuori da porto di Lampedusa. Nonostante nel pomeriggio il procuratore abbia aperto un’indagine contro di me, ci ha fatto sapere che non ci aiuteranno a far sbarcare i naufraghi. Ciò significa che siamo ancora in attesa di una soluzione che non sembra vicina. Così ho deciso di entrare nel porto da sola, di notte è libero. Stiamo preparando la nave e ci aspettiamo di arrivare alla banchina in un’ora e mezza.” Così il capitano della Sea Watch Carola Rackete nel suo ultimo video dalla nave.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sea Watch, la manovra sotto accusa: i due alt e lo speronamento della barca della Gdf: “Abbiamo rischiato di morire”

next
Articolo Successivo

Milano, con il suv travolge e uccide due 26enni in moto sulla tangenziale: arrestato. Era positivo all’alcol test

next