A idearlo fu il presidente francese Charles De Gaulle ispirandosi al format italiano di “Campanile sera” e subito divenne un cult, segnando le estati di intere generazioni e contribuendo ad unire l’Europa durante la costruzione dell’Unione Europea. È Giochi Senza Frontiere, lo storico programma andato in onda sulla Rai dal 1965 al 1999 (con qualche interruzione) che ora si prepara a tornare in tv su Canale 5 nei palinsesti del prossimo autunno. A rivelarlo è un’indiscrezione pubblicata sul sito DavideMaggio.it secondo cui Mediaset è pronta a rispolverare questa trasmissione che ha davvero fatto la storia della televisione. 

A condurre il nuovo Giochi Senza Frontiere – sempre secondo Davide Maggio – sarà Ilary Blasi: un’indiscrezione che troverebbe conferma nel fatto che la moglie di Francesco Totti ha lasciato la guida del Grande Fratello Vip passando il testimone ad Alfonso Signorini, visto anche il flop di ascolti dell’ultima edizione. La bionda showgirl romana prenderebbe così il posto di Ettore Andenna, lo storico conduttore che ha legato il suo volto alla trasmissione. Insomma, se il ritorno dei Giochi dovesse essere confermato, sarebbe una grande scommessa per Mediaset perché, come insegna il caso “Portobello” su Rai 1, non sempre rispolverare format di successo del passato garantisce automaticamente la “vittoria” degli ascolti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ballata per Genova, su RaiUno una serata di raccolta fondi per far “rivivere” la città: da Luca e Paolo a Laura Pausini

next
Articolo Successivo

Temptation Island 2019 al via il 24 giugno, Maria De Filippi: “Non ci aspettavamo che dopo 4 ore una coppia scoppiasse”

next