Trascinano un grosso tonno sul pavimento e in ascensore come se fosse un pacco, per portarlo nella cucina di un ristorante etnico, ma alcuni cittadini notano la scena, la filmano e la mandano alla Asl che poi ha fatto chiudere temporaneamente il locale per motivi igienici. La vicenda è accaduta ad Arezzo davanti ai clienti di locali e negozi.

Tre le persone che hanno infilato il tonno a forza in un ascensore per trasportarlo al piano cucina. Il video è stato inviato alla Asl per le verifiche. Fabio Parca, responsabile del servizio di sicurezza alimentare dell’ospedale di Arezzo, ha confermato che il locale ha ricevuto la massima sanzione amministrativa cioè la chiusura temporanea per il modo antigienico con cui è stato trattato il tonno e per le pesanti irregolarità igienico sanitarie riscontrate durante il controllo.  “I controlli – ha spiegato Fabio Parca – sono pressoché quotidiani e portano alla luce uno spaccato non particolarmente attento delle norme sanitarie da parte di numerosi ristoratori”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Amanda Knox al festival della Giustizia penale: “In Italia ho paura. Ho incontrato la sofferenza, ma fa parte di me”

prev
Articolo Successivo

Senato e Cultura, il 6 aprile Franco Zeffirelli riceveva il premio alla carriera dalla presidente Casellati

next