Da giorni a Hong Kong i cittadini sono scesi in strada in segno di protesta contro la legge, controversa, sulle estradizioni in Cina che l’assemblea legislativa avrebbe dovuto cominciare a esaminare oggi. Mentre le prime dimostrazioni si sono svolte senza incidenti, questo pomeriggio (ora locale) i manifestanti hanno tentato di avvicinarsi alla sede del Consiglio legislativo. Nel video, il momento in cui riescono a forzare un cordone di polizia. Gli agenti, tuttavia, hanno risposto sparando gas lacrimogeni per disperdere le persone.

Video Twitter/Instagram

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Hong Kong, aumenta la protesta: rinviato voto su legge per l’estradizione in Cina. La polizia: “Questa è una rivolta”

prev
Articolo Successivo

Migranti, “1.151 morti e 10mila riportati in Libia”. Le ong all’attacco della politica dei “porti chiusi”

next