Da giorni a Hong Kong i cittadini sono scesi in strada in segno di protesta contro la legge, controversa, sulle estradizioni in Cina che l’assemblea legislativa avrebbe dovuto cominciare a esaminare oggi. Mentre le prime dimostrazioni si sono svolte senza incidenti, questo pomeriggio (ora locale) i manifestanti hanno tentato di avvicinarsi alla sede del Consiglio legislativo. Nel video, il momento in cui riescono a forzare un cordone di polizia. Gli agenti, tuttavia, hanno risposto sparando gas lacrimogeni per disperdere le persone.

Video Twitter/Instagram

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hong Kong, aumenta la protesta: rinviato voto su legge per l’estradizione in Cina. La polizia: “Questa è una rivolta”

next
Articolo Successivo

Migranti, “1.151 morti e 10mila riportati in Libia”. Le ong all’attacco della politica dei “porti chiusi”

next