Un’offerta da centinaia di migliaia di euro in investimenti pubblicitari da una delle più grandi aziende di compost in Italia, a patto di interrompere le inchieste sul compost in Veneto. Lo rivela Fanpage, raccontando con una videoinchiesta come, proprio all’indomani della richiesta di intervista ai vertici della Sesa, sia stato domandato un incontro con il direttore del giornale al fine di intavolare una trattativa per un corposo investimento pubblicitario. I giornalisti vanno all’appuntamento e riprendono tutto con telecamere nascoste. “Spendiamo tanti soldi sui giornali per convincere della bontà di quello che stiamo facendo” dice loro il patron Angelo Mandato. Mentre il responsabile delle relazioni esterne della Sesa Fabrizio Ghedin avverte: “L’importante è che non ci rompete troppo le palle, capito?”. Ghedin, precisa Fanpage,  è anche “un consulente del Governo, è lo spin doctor di Vannia Gava, la sottosegretaria leghista del ministro dell’Ambiente”.

Il video è stato gentilmente concesso da Fanpage

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giugliano, 450 rom accampati senza acqua né elettricità. Padre Zanotelli accusa il sindaco. L’assessore: “Lasciati soli”

prev
Articolo Successivo

Incidente sull’autostrada A21 vicino Voghera: morti madre e padre, salvo il figlio di 6 mesi

next