L’attesa per il giudizio della Commissione europea e il possibile avvio di una procedura di infrazione per il debito eccessivo condiziona poco l’inizio della settimana in Borsa. Dopo una fiammata in avvio, che l’ha portato oltre i 290 punti lo spread tra il Btp e il Bund in chiusura è sceso a 276 punti base dai 287 punti della chiusura di venerdì. Il tasso sul decennale del Tesoro è calato al 2,55%

Anche a Piazza Affari la prima seduta di giugno è stata positiva nonostante le indiscrezioni sulla conferenza stampa indetta dal premier Giuseppe Conte dopo la chiusura dei mercati. La Borsa di Milano ha archiviato la seduta a +0,36%. Debole il comparto bancario: UniCredit ha terminato in calo di mezzo punto percentuale (-0,51%), Intesa Sanpaolo ha segnato un -0,43% e Banco BPM ha lasciato sul parterre l’1,55%.