Harry, Ronn e Hermione sono pronti a tornare. Dodici anni dopo l’uscita di “Harry Potter e i Doni della Morte“, ultimo capitolo della saga del celebre maghetto, la scrittrice scozzese J.K. Rowling ha annunciato quattro nuovi libri che esplorano le origini della magia e le discipline connesse allo studio per diventare dei buoni maghi. Ognuno dei quattro titoli prenderà in esame materie specifiche che compongono il curriculum di Hogarts: “Harry Potter – A Journey Through Charms and Defence Against the Dark Arts”, “A Journey Through Potions and Herbology”, “A Journey Through Divination and Astronomy” e “A Journey Through Care of Magical Creatures”.

Pottermore Publishing, l’editore digitale dei libri della Rowling, pubblicherà il prossimo 27 giugno in versione ebook le storie che però non sono esattamente dei romanzi, ma narrazioni che esploreranno “il folclore e la magia che sono nel cuore delle storie di Harry Potter”. I quattro libri si concentreranno sulle materie studiate nella scuola di Hogwarts, come la divinazione, l’erbologia, la difesa contro le Arti Oscure, l’astronomia, le pozioni magiche e le creature magiche. Secondo l’editore, i quattro nuovi titoli sono adattati dall’audiolibro “Harry Potter: A History of Magic“, ispirato alla omonima mostra della British Library di Londra.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Picchiata, soffocata e “sepolta” viva per ore: la vacanza con la famiglia si trasforma in un dramma

next
Articolo Successivo

Otto e Mezzo (La7), al posto di Lilli Gruber c’è Giovanni Floris: “Tranquilli non ho sbagliato studio…”

next