Thomas Smiley, un uomo di 65 anni, è stato attaccato e ucciso da uno squalo mentre stava facendo un bagno vicino alla costa dell’Isola di Maui, nell’arcipelago hawaiano nel Pacifico Centrale. Secondo quanto riportato dalla Cbs, l’uomo si era allontanato di qualche decina di metri dalla riva, sempre rimanendo visibile dal resort di Kaanapali Shores, dove alloggiava. A segnalare l’attacco è stato infatti un altro turista ma quando le moto d’acqua si sono mosse e sono arrivate accanto all’uomo, un ex medico, si è capito che non si tratta di un malore ma dell’attacco di uno squalo. Nonostante i tentativi di salvarlo, Smiley è stato dichiarato morto sul posto. Questo è il primo attacco mortale di uno squalo a Maui dal 2015.

 

 

 

Diventa sostenitore,
fai parte della redazione.
Abbiamo bisogno di te.

I nostri Sostenitori partecipano alle riunioni di redazione in diretta streaming, suggeriscono spunti e notizie, navigano il sito senza pubblicità, consultano gratuitamente l'archivio del giornale. Potranno inoltre accedere al numero di aprile di Fq Millennium e a Loft, la nostra piattaforma Tv, per 3 mesi. Hanno un blog dedicato per pubblicare le loro analisi. Insomma sono fondamentali per la nostra comunità. E in questo periodo di crisi lo sono anche per coprire economicamente parte del lavoro della nostra redazione. Diventa anche tu Sostenitore. Clicca qui. Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello 2019, Cristiano intervista Malgioglio: “Adoro la mia pelle burrosa come Sharon Stone. Il mio portafortuna? Me l’hanno sequestrato”

next
Articolo Successivo

Dall’ampolla con l’acqua del Po al libro di Himmler e il cappellino di Trump: sulla libreria di Matteo Salvini c’è di tutto e i social si scatenano

next