L’ultima puntata della stagione di Domenica In si è conclusa con il commosso saluto al pubblico di Mara Venier che non è riuscita a trattenere le lacrime ed è scoppiata a piangere. La conduttrice ha fatto un lungo discorso in cui ha tirato le somme di quest’anno: “Avevo un’incertezza fortissima, non sapevo come sarebbe andata quest’anno…”, ha esordito “zia” Mara. Poi è partito un filmato con i momenti salienti dell’edizione di quest’anno. “Momenti irripetibili”, ha commentato commossa proseguendo poi: “Il primo ringraziamento grande va al pubblico. Questa è la più bella edizione che abbia fatto.Grazie a chi mi ha accompagnato in queste 37 puntate. Ero spaventata e vivevo l’incertezza di tornare dopo 4 anni, non sapevo come sarebbe andata ed è andata benissimo. Ringrazio tutti voi, ma il ringraziamento più grande va a casa”.

“E’ stata la mia decima edizione, la più difficile, la più emozionante, la più faticosa, ma sicuramente la più bella. Ci ho messo la mia vita dentro, le gioie e i dolori – ha proseguito -. Ci ho messo Mara. Una Mara totalmente libera. E io sono questa. E’ andata benissimo e quindi dai… vi ho dato poco fastidio…”. Parole sentite, che Mara Venier pronuncia con la voce a tratti è rotta dall’emozione e non riesce a trattenere le lacrime, mentre il pubblico la applaude. Poi non è più riuscita a trattenere le lacrime quando ha abbracciato il marito Nicola Carraro e i due figli Elisabetta e Paolo. Romina jr, in studio con lei, ha aggiunto: “Ti volevo ringraziare per aver ridato agli italiani la domenica che meritano”. E quando poi le ha chiesto se l’anno prossimo tornerà, Mara ha risposto laconica: “Eh ragazzi….Tra poco si saprà“. E così è calato il sipario su questa decima edizione di Domenica In.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie ?? a tutti ❤️

Un post condiviso da Mara Venier (@mara_venier) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Francesca Barra e Claudio Santamaria, il drammatico annuncio: “Abbiamo perso il nostro bambino”

prev
Articolo Successivo

Maria De Filippi si sfoga contro la Rai: “Lo stop alla mia ospitata da Mara Venier? Una cosa antipatica”

next