Non ci dovrebbero essere paletti in tv“. Così Maria De Filippi ha commentato il blocco della sua ospitata a Domenica In da Mara Venier. Reduce dal successo della finale di Amici, la conduttrice ha spiegato all’Adnkronos come questa cose le abbia lasciato l’amaro in bocca: “Mi è dispiaciuto che la Rai abbia bloccato la mia ospitata a Domenica In. L’ho trovata una cosa davvero strana. E antipatica, perché l’avevamo già annunciata in tv e io tendo a mantenere le promesse che faccio in pubblico. Era uno scambio di cortesie tra me e Mara. Pure lei è rimasta male. So che Mara aveva nel contratto la possibilità di andare ospite in due programmi della concorrenza e infatti è venuta a Tu si que vales e ad Amici. Tutto regolare. Io volevo ricambiare”.

Oltretutto, questa era una cosa che già “avevamo fatto con la Carrà – ricorda De Filippi – che tra l’altro è stata strepitosa, generosissima con i ragazzi. Credo che le sarebbe piaciuto fare la coreografa. Abbiamo un rapporto molto carino, dove lei mi chiarisce bene dove è lei e dove sono io… è perfetta. Professionale fino all’inverosimile. Se mi piacerebbe averla nella scuola di Amici? Magari. Ma non credo sarebbe possibile”. Ma un antidoto a questi nuovi “paletti” Rai c’è, secondo la De Filippi c’è: “A Mediaset dobbiamo imparare a fare più gioco di squadra. Non è un caso che per la finale ho chiamato in giuria Ilary Blasi, Silvia Toffanin, Alessia Marcuzzi ed Michelle Hunziker, accanto a Loredana Bertè. E sono stata felicissima che abbiano accettato e che abbiano partecipato con grande divertimento. Ecco, questo forse a Mediaset finora lo abbiamo fatto troppo poco!”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Domenica In, Mara Venier scoppia in lacrime nell’ultima puntata: “Se torno l’anno prossimo? Eh ragazzi….”

prev
Articolo Successivo

Caso Prati, Eliana Michelazzo: “Io sono malata mentalmente. Ogni Natale facevo regali al mio marito immaginario e così faceva mia mamma”

next