Un invito a non votare e alcune cartucce – calibro 765 – sono stati lasciati davanti a tre scuole sedi di seggi elettorali, a Posada e Siniscola, e al Comune di Budoni, tutti centri del Nuorese. La scoperta è stata fatta ieri a tarda sera, riportata oggi dai quotidiani sardi e confermata all’Ansa dagli investigatori.

Nel volantino, firmato dal sedicente Movimento politico reazionario, si accusa l’Europa di utilizzare l’Italia come “discarica e di non curarsi dei migranti”.  Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Siniscola e gli agenti del locale Commissariato di Polizia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni, in Italia alle 19 affluenza stabile poco sopra il 43%: Emilia top, Sicilia flop. Boom in Francia, Germania e Spagna

prev
Articolo Successivo

Elezioni, le storie dai seggi: gli sposi che hanno votato prima delle nozze e l’appello social per trovare scrutarori

next