Le Isole Cocos, o Keeling Islands, considerate una volta tra le più incontaminate dell’Australia, sono state invase da ben 414 milioni di pezzi di plastica. Il video dalle spiagge meta di Charles Darwin è stato diffuso dall’Università della Tasmania, che si è occupata dello studio. Sui due atolli e sulle 27 isole coralline sono stati rinvenuti 373mila spazzolini da denti e più di un milione di scarpe.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Quanto impatta la tua dieta sull’ambiente? Ecco come calcolarlo e ridurlo

prev
Articolo Successivo

Rifiuti, ogni passo sulle nostre spiagge ne incontriamo più di cinque: l’81% è di plastica, tra bottiglie, bicchieri e cotton fioc

next