Nino Caianiello, indicato come uno dei principali referenti di un sistema corruttivo teso ad influenzare le decisioni della politica e governare le scelte delle aziende pubbliche, era uno dei personaggi più influenti di Forza Italia, in provincia di Varese e non solo. Una fitta rete di amicizie, alimentate anche attraverso la grancassa dell’associazione Agorà – liberi e forti, riferimento della sua corrente politica. Una vetrina in cui amava esibirsi esprimendo opinioni su fatti locali e nazionali con la consueta “lenzuolata” della domenica. Lo scorso mese di marzo, in un impeto creativo, ha pubblicato sulla pagina facebook un video seppiato mentre, dal barbiere, commenta la via della seta. Il rimando all’immaginario di un ganster movie è immediato, la scena sembra tratta da “Gli intoccabili”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, spunta un emendamento leghista allo Sblocca Cantieri: “È opera prioritaria ed emergenziale, nominare commissari”

prev
Articolo Successivo

Caso Siri, la soluzione di Conte è un segnale positivo nell’Italia delle tangenti

next