Dopo un dibattito senza troppo pathos, in un’Aula mezza vuota e poco interessata alle dichiarazioni di voto, piena soltanto per il voto finale, la Camera ha approvato la proposta di legge sul taglio dei parlamentari. Il centrodestra compatto (oltre alla Lega, pure Forza Italia e Fratelli d’Italia) e il M5s hanno votato favore, mentre il Partito democratico (insieme a Leu, +Europa e Civica popolare) hanno votato contro. Si tratta di un passaggio però intermedio, dato che saranno necessarie altre due letture a Palazzo Madama e a Montecitorio per il via libera definitivo. Si potrà però soltanto approvare o respingere in blocco il provvedimento. I sì in totale sono stati 310, i no 107, gli astenuti 5 (Noi con I’Italia).  Ad attaccare è stato soprattutto il Pd, che ha parlato di ‘spot”, oltre che di “un taglio casuale numerico”. Mentre M5s e Lega hanno esultato con applausi al momento del voto. E non sono mancati anche passaggi surreali, come quando Fico ha dovuto richiamare il deputato azzurro Guido Germano Pettarin: “Deve parlare in italiano..”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Salone libro, Landini: “Qualcuno dica a Salvini che il fascismo non è un’idea, è un reato. Ha giurato su Costituzione”

next
Articolo Successivo

Ancona, Salvini fischiato mentre parla di sanità: “Ma se state male dove c***o andate, al centro sociale?”

next