È il “cognato dell’alieno” in Avanti un Altro ma anche un’abile trasformista in Ciao Darwin, dove di volta in volta veste i panni di Fantozzi, Max Pezzali, Psy e Liz Taylor: è Nino Tortorici, 47enne siciliano storico collaboratore di Paolo Bonolis. I due lavorano insieme da quasi vent’anni ma ora Tortorici ha deciso di lanciare un appello a Barbara D’Urso: “Ti prego Barbara, aiutami a dimagrire per migliorare la mia immagine”, le ha detto dai microfoni di Radiochat.it. 

“Fin da bambino, ho sempre sognato di lavorare nel mondo dello spettacolo, grazie a Paolo Bonolis, sono riuscito a realizzare una parte di questo mio sogno”, ha raccontato in radio, spiegando poi il suo problema: “Oggi a 47 anni, tiro le somme e vorrei migliorare il mio aspetto fisico; sono sempre stato abbondante e questo suscita simpatia nei telespettatori e nella gente che mi conosce dal vivo, non vi nascondo, però che non mi dispiacerebbe perdere qualche chilo; ho provato diverse diete fai da te senza successo, sono convinto che se mi sottoponessi ad una dieta sotto l’occhio delle telecamere, probabilmente riuscirei nel mio intento. Chiedo ufficialmente a Barbara D’Urso di aiutarmi come ha fatto con tanti personaggi tv, in cambio le offro la mia simpatia e la mia spontaneità. Barbara, sei la mia ultima speranza, aiutami a superare la prova costume!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vittorio Sgarbi: “La Biennale di Venezia? È una montagna di m….”

next