“Io pago bene” oppure “Io pago ben”? E’ il quesito del quale si sta occupando il tribunale di Innsbruck, in Austria, dove un cittadino italiano è imputato di tentata corruzione dopo esser stato fermato per guida in stato di ebbrezza. L’uomo, un cuoco originario del Sud Italia, come racconta il Tiroler Tageszeitung, la scorsa estate è stato trovato in stato di ebbrezza alla guida della sua macchina durante un controllo in Tirolo. Non parlando né tedesco né inglese, l’automobilista ha comunicato con i poliziotti austriaci utilizzando Google traduttore dal suo smartphone.

Quando gli agenti gli hanno comunicato il ritiro della patente e una multa di 900 euro lui avrebbe risposto scrivendo sul telefonino “Io pago bene”. Il messaggio è stato però interpretato dai poliziotti austriaci come un tentativo di corruzione. Il cuoco sostiene invece di aver scritto “Io pago ben”, ovvero la sua disponibilità a pagare subito la multa. Il giudice tuttavia, prima di emettere la sentenza, intende sentire come testimone un’altra poliziotta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Daniele Adani, dopo la lite con Allegri lascia Sky Sport per Dazn con Diletta Leotta: ma era un attacco hacker

next
Articolo Successivo

Le manager di Pamela Prati “sono la paura”: le dichiarazioni choc dell’ex tronista di Uomini e Donne

next