Sono 41 le persone rimaste uccise a bordo dell’aereo dell’Aeroflot che ieri ha preso fuoco dopo un atterraggio di emergenza all’aeroporto Sheremetyevo di Mosca. Il numero delle vittime, tra le quale vi sono almeno due bambini ed un membro dell’equipaggio, è quindi molto superiore a quello fornito in un primo momento dalle autorità che avevano parlato di 13 morti.  Delle 78 persone a bordo, solo 37 quindi sono sopravvissute, tra le quali 4 membri dell’equipaggio. Molte sono rimaste gravemente ferite nell’incendio che si è sviluppato dopo che il serbatoio del carburante è esploso durante l’atterraggio di emergenza, secondo quanto stabilito dagli investigatori.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mosca, aereo di linea va a fuoco durante un atterraggio di emergenza: 41 morti

prev
Articolo Successivo

Usa-Cina, Trump minaccia aumento dei dazi e affonda le Borse: crollano tutti gli indici asiatici, Milano in negativo

next