Un ragazzo stava per entrare nella doccia quando suo zio ha iniziato a battere i pugni contro la porta del bagno urlandogli “muoviti che devo entrare io“. Vedendo l’insistenza del parente, il giovane ha deciso di aprire la porta ma non ha avuto neanche il tempo di realizzare quello che stava accadendo che è stato raggiunto da alcune coltellate sferzate dallo zio. Sono stati gli agenti della polizia diDeLand, in Florida, negli Stati Uniti, a trovare il giovane riverso a terra con ferite multiple allo stomaco e alla schiena, come riferisce Cbs Miami. Il 29enne è stato ricoverato d’urgenza in ospedale ma non è in pericolo di vita. Alla polizia ha raccontato di esser stato colpito all’improvviso dallo zio che invece si è giustificato con gli inquirenti sostenendo che lui “ci ha messo troppo tempo“. L’uomo ora è accusato di tentato omicidio aggravato ed è trattenuto in carcere.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Jean-Claude Roman sterminò moglie, figli e genitori per nascondere una vita di bugie: ora è uscito dal carcere

next
Articolo Successivo

Rider in rivolta contro i vip: “Ecco quelli che non danno mai la mancia” – FOTO

next