“Oggi pur dovendo celebrare il sacrificio di quanti donarono la propria vita per un’ideale di libertà dobbiamo però mettere tutti i morti sullo stesso piano”. Il sindaco leghista Luca Aliievi ha scelto queste parole per celebrare la Festa della Liberazione a Seveso. Un discorso destinato a fare discutere dopo la scelta dell’amministrazione di escludere dai discorsi ufficiali l’Anpi: “C’è stato un tentativo maldestro di applicare una censura al nostro discorso – racconta Giulia Spada, Anpi – perciò abbiamo deciso che la nostra presenza sarebbe stata confermata in tutte le modalità”. I rappresentanti dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia hanno così preso la parola dopo i discorsi ufficiali per ribadire che “i morti non sono tutti uguali perchè c’è chi è morto per la nostra libertà e chi per togliere quelal libertà, il futuro si costruisce sulla consapevolezza del passato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

25 aprile, Fico: “Istituzioni repubblicane sono per forza antifasciste. La liberazione permette ai ministri di essere ministri”

prev
Articolo Successivo

25 aprile, la sindaca di Lentate sul Seveso abolisce la festa: “La sinistra se n’è appropriata”. Ma gli abitanti scendono in piazza

next